mercoledì 4 aprile 2007

Fibocomune

Mi scrive il nostro amico fibologo Francis Drake, suggerendo quanto segue:

"L'idea è di creare un incipit di un paio di righe con le fiboregole, e lasciare poi libero chi vuole di continuare il fibo, però solo per una riga, o anche poche parole. Poi si passa il testimone ad un altro che vuole inserirsi e via dicendo. Magari la gente non ha il tempo o la voglia di fare un fibo completo, però un paio di parole soltanto è più facile che le inseriscano. Che ne so, si potrebbe partire con....aspetta...ecco:

1- Con
1- un
2- balzo
3- ...


e poi chi vuole completa la riga. E poi tocca ad un altro...."

L'idea mi sembra interessante e stimolante quindi direi che si può procedere in questo modo:
partiamo con l'incipit proposto da Francis. Chi vuole può aggiungere un commento a questo post scrivendo la riga successiva. Chi aggiunge una riga può decidere se proseguire col numero seguente della serie o tornare indietro. Se si torna indietrò si deve però arrivare necessariamente all'inizio della serie. Man mano che nei commenti si aggiungono righe, aggiornerò il Fibo all'interno del post, citando, tra parentesi, l'autore di ogni riga.
Si vada quindi ad incominciare.....

(F. D.) - 1 - Con
(F. D.) - 1 - Un
(F. D.) - 2 - Balzo

(Maria) - 3 - Rapido
(Seb) - 5 - Salgo sul treno
(Maria) - 8 - E mi faccio portare via
(Fabio) - 13 - Lontano dal mio presente, dal mio passato
(Maria) - 21 - E poi continuo a perdermi, a ritrovarmi in attimi di vita.

9 commenti:

Maria & Stefano ha detto...

Rapido


:)

M.

Sebone ha detto...

Salgo sul treno

Maria & Stefano ha detto...

Mi faccio portare via

Sebone ha detto...

Ciao Maria, il tuo ultimo verso da 8 sillabe in realtà ne contiene 7, forse ti sei fatta trarre in inganno dalla parola "via", che conta una sillaba sola anzichè due.
Ho pensato di risolvere aggiungendo una E all'inizio del verso.

Anonimo ha detto...

Questa cosa l'hanno inventata i surrealisti (non coi fibi ovviamente ma con parole in libertà) e si chiamava i "cadaveri squisiti": uno cominciava con un verso e gli altri continuavano. Lo facevano anche coi disegni.
Coi fibi sono cazzi. Divertente però. Adriano

Maria & Stefano ha detto...

Grazie Sebone...lo vedi che qui ancora devo imparare...

Maria & Stefano ha detto...

E continuo a perdermi, a ritrovarmi in attimi di vita.

Spero di aver contato giusto sta volta o.O

Sebone ha detto...

E con/ti/nuo a per/der/mi, a ri/tro/var/mi in at/ti/mi di vi/ta.

Te ne nanca sempre una.....
Se le conti le sillabe sono 20 e non 21... fai sempre attenzione ai dittonghi, forse ti sei fatta ingannare dalla parola "continuo" in cui "nuo" che contiene il dittongo uo non si divide in nu/o ma fa sillaba unica.
Suggerirei di inserire la parola "poi"... sei daccordo?

"E poi continuo a perdermi, a ritrovarmi in attimi di vita."

Maria & Stefano ha detto...

Ma certooo maestro...grazie dell'aiuto cambia pure come vuoi!!!